Caratteristiche principali del trading online

 

trading onlineFare trading online è un modo per fare soldi facili? E’ un’opportunità per lavorare da casa e diventare addirittura capi di se stessi? Probabilmente non lo è. Se dovessimo cercare la definizione classica di trading online (spesso indicato opportunamente con l’acronomio inglese TOL) potremmo pensare che si tratta della compravendita di strumenti finanziari fatta tramite internet. Ma probabilmente nemmeno questa definizione è completamente soddisfacente. In effetti molte volte non è necessario comprare e vendere per fare trading online, è sufficiente sottoscrivere gli strumenti stessi e tenerli fino a scadenza.

Ma allora qual è la definizione giusta di trading online? In accordo con TradingOnline.me, portale di riferimento per i trader italiani, possiamo definire il trading online come l’attività di ottenere profitti, possibilmente elevati, sfruttando con gli strumenti adeguati le naturali oscillazioni dei mercati. Il discorso deve essere focalizzato sugli strumenti giusti. Ci sono differenti tipologie di trading online che corrispondono, nei fatti, anche a differenti tipologie di trader. Con questo articolo cercheremo di mettere in evidenza le caratteristiche fondamentali del trading online, sia dal punto di vista teorico che pratico. Diciamo subito che chi vuole imparare il trading online ha una sola possibilità: fare trading. Perché ad operare sui mercati si impara solo con l’esperienza.

Trading online opinioni

Abbiamo cominciato questo articolo con una provocazione, elencando un paio di opinioni sul trading piuttosto diffuse e, purtropo, sbagliate. Possiamo dire subito che il trading non è sicuramente un modo per fare soldi facili. Non è neanche un lavoro vero e proprio come qualcuno dice, tantomeno un modo per essere capi di se stessi. Dobbiamo aggiungere, per dovere di cronaca, che il trading non è nemmeno una truffa anche se truffe messe a segno da piattaforme di trading si sono verificate, poche ma ci sono state.

 

Abbiamo già dato la nostra definizione di trading, all’inizio dell’articolo, chi vuole guadagnare deve tenerla bene in mente. Ma perché diciamo che il trading non è un lavoro? Perché si tratta di un’attività di investimento, ad alto rischio ed alto rendimento. Di solito si tratta anche di un’attività a breve o brevissimo termine ma non è nemmeno detto che sia così.

Tipologie di trading e di trader

Le tipologie di trader sono davvero tante, per non annoiare troppo il lettore non le elencheremo tutte ma ci limiteremo a definire quali sono le principali. Il primo elemento che possiamo subito mettere in evidenza è la differenza tra acquistare direttamente gli strumenti finanziari (come tra l’altro recita la prima definizione di trading che abbiamo dato) oppure sottoscrivere strumenti derivati che hanno come sottostante gli strumenti finanziari.

La differenza tra i due tipi di trading è abissale: possiamo dire che ognuna delle due opzioni è valida per categorie distinte di trader. Che cosa significa comprare uno strumento finanziario? Significa di fatto investire i propri soldi scommettendo sul fatto che il prezzo dello strumento aumenti nel tempo oppure mantenere il titolo per accumulare, in modo costante, i benefici economici distribuiti dal titolo stesso. Se per esempio prendiamo come strumento finanziario un’azione, si può comprare un titolo azionario per incassare, anno dopo anno, i dividendi distribuiti. Si può persino partecipare alle assemblee societarie e quindi determinare il corso dell’azienda. Almeno in teoria. Ci sono infatti due elementi per cui questo tipo di approccio funzioni: l’approccio deve essere veramente di lunga durata (non è un caso che abbiamo parlato di anni) e si deve disporre di un capitale davvero multimilionario. Solo in questo caso, infatti, si può avere veramente voce in capitolo nelle assemblee.

Che cosa può fare chi invece non ha questo capitale e non ha nemmeno prospettive di lungo periodo? Semplice, può utilizzare gli strumenti derivati. Sottoscrivendo un derivato che ha come sottostante il titolo azionario può fare una previsione, indicando se il prezzo del titolo aumenterà o diminuirà. Nel caso in cui la sua previsione si riveli corretta, guadagna, altrimenti perde. Il possesso di un derivato non comporta nessun tipo di diritto a partecipare alla vita dell’azienda o a ricevere dividendi. L’unico diritto che il trader ha è quello di guadagnare dei soldi se ha fatto la previsione giusta. Focalizziamoci su questo punto: il trader guadagna sempre, sia che il prezzo aumenti sia che il prezzo scenda. L’unica cosa veramente importante è che la previsione sia corretta. Questo è un grande vantaggio rispetto all’acquisto diretto dei titoli finanziari. Anche la questione dividendi va valutata. E’ vero che non si riceve direttamente alcun dividendo, ma è anche vero che i prezzi delle azioni incorporano già il dividendo. Basta osservare, ad esempio, che il giorno in cui i dividendi vengono distribuiti, il prezzo dell’azione crolla esattamente per il controvalore del dividendo stesso.

I derivati a disposizione per fare trading online sui mercati sono davvero numerosi. Alcuni sono complessi e infatti esiste una leggenda nera che vede i derivati come uno strumento maligno. Altri sono davvero semplicissimi, perfetti persino per chi comincia a fare trading online per la prima volta in vita sua. In quest’ultima categoria dobbiamo annoverare senza ombra di dubbio opzioni binarie e contratti per differenza.

Chiunque abbia una connessione a internet può oggi aprire un conto su un broker per opzioni binarie o contratti per differenza e guadagnare sfruttando il trading on line. Le opzioni binarie sono lo strumento finanziario in assoluto più semplice. Il trader, per guadagnare, deve semplicemente fare la previsione corretta (prezzo aumenta / prezzo diminuisce). Se la previsione è corretta, incassa direttamente un rendimento, ad esempio del 85%. Le opzioni binarie sono così semplici che il guadagno che si ottiene non dipende dall’intensità della direzione del mercato, ma solo dalla direzione stessa. Insomma, se ho fatto la previsione che il prezzo di una determinata azione aumenterà, guadagnerò lo stesso rendimento se l’aumento del prezzo è dello 0,5% oppure del 10%.
Questa semplicità ineguagliabile ha fatto delle opzioni binarie lo strumento preferito per tutti i trader che cominciano per la primissima volta a investire sui mercati finanziari.

I contratti per differenza (spesso abbreviati CFD) sono invece leggermente più complessi. Si tratta di contratti che replicano, in modo assolutamente preciso, l’andamento del prezzo del sottostante. Questo significa che i profitti che si possono ottenere sono proporzionali all’intensità del movimento del prezzo. Se il prezzo di un asset aumenta dello 0,5% si guadagna meno rispetto al caso in cui il prezzo aumenti del 10%. Ma attenzione: abbiamo detto proporzionale, non uguale. Il fattore di proporzionalità in questo caso è detto effetto leva e, nel caso dei migliori broker per fare trading online di CFD, arriva anche a 400.

Usare un effetto leva di 400 significa moltiplicare per 400 i potenziali guadagni: assolutamente non male.

Non possiamo concludere questo paragrafo senza un riferimento al parco buoi. Chi fa trading online rischia di essere etichettato in questa categoria. Si tratta di una tipologia di trader perdenti per natura. Di solito si affidano per i loro investimenti alle banche italiane (che certo non brillano per trasparenza e convenienza) e preferiscono acquistare direttamente azioni o altri strumenti finanziari piuttosto che sottoscrivere derivati. La loro peculiarità non è il fatto che perdono soldi (con queste premesse è normale), è il fatto che ripetono sempre gli stessi errori e si lasciano spennare in maniera sistematica e ripetuta. Se vuoi fare trading online, evita di finire nella categoria parco buoi perché non è affatto piacevole essere un perdente nato.

Simulazione trading online

Da questo punto in poi prenderemo solo in considerazione il trading online di derivati perché le altre tipologie di trading, francamente, non interessano se non ad una minoranza molto piccola. Per motivi di semplicità ci riferiremo in particolare al trading online di opzioni binarie e al trading online di contratti per differenza. Non è un caso: opzioni binarie e cfd sono il modo migliore per negoziare online sui mercati finanziari.

Prima di cominciare a fare trading, può essere opportuno provare senza utilizzare soldi veri. Le migliori simulazioni del trading online sono messe a disposizione direttamente dai broker. Il nostro consiglio è di evitare simulazioni di terze parti perché sono poco meno di un gioco e non sono affatto realistiche.

trading online simulazioneNel caso delle simulazioni messe a disposizione dai broker, dette demo, il realismo è massimo visto che si utilizza la stessa piattaforma che poi si utilizzerà con i soldi veri. Anche le quotazioni di mercato sono esattamente quelle reali. In pratica è difficile distinguere dal punto di vista tecnico il trading online demo dal trading reale. L’unica differenza sta nel fatto che il capitale a disposizione per la demo è virtuale, può essere perso o incrementato senza che questo fatto abbia riflessi sul conto economico reale del cliente.

Questo è un bene perché si possono perdere soldi senza problemi (e soprattutto all’inizio si sbaglia molto) ma è anche un male perché si prende l’abitudine di operare senza sentire il fiato sul collo della paura di perdere soldi.

Operare con la simulazione del trading online non è quindi un modo per accumulare esperienza: chi vuole davvero diventare più esperto deve operare con soldi veri. Magari pochi soldi, iniziando con il deposito minimo previsto dal proprio broker, ma sempre soldi veri.

Corso trading online

Corsi trading onlineChe cosa deve fare chi vuole imparare il trading online? La via migliore per iniziare è studiare, seguire un corso potrebbe essere una buona idea. Ci sono corsi di differenti tipologie: corsi gratis e corsi a pagamento, corsi online e corsi dal vivo. La preferenza dei migliori trader di solito va verso i corsi gratis online. Si tratta dei corsi più facili da seguire e più convenienti. I migliori corsi di trading online attualmente disponibili sul mercato sono quelli dei broker. I broker di contratti per differenza o opzioni binarie hanno infatti tutto l’interesse a garantire i migliori guadagni ai loro clienti trader e quindi cercano di formarli al meglio. Purtroppo non tutti i broker mettono a disposizione corsi approfonditi di trading online. Per dire, né chi fa trading online con Unicredit né chi fa trading online con Bancoposta può seguire corsi gratis.
I corsi a pagamento funzionano? Qui il discorso potrebbe essere complesso. Partiamo da un presupposto: un trader che avesse tanta esperienza e tanta abilità da essere in grado di spiegare agli altri il trading online, diventerebbe milionario in poco tempo. E di fatto di esempi di persone che con il trading online diventano ricche ce ne sono tantissime.
Ma allora perché un trader bravissimo dovrebbe passare la vita a spiegare il trading online a persone che probabilmente non capiscono quello che dice? E soprattutto, perché dovrebbe dedicare la maggior parte del suo preziosissimo tempo per cercare di convincere le persone a seguire i suoi corsi? Perché si può notare che la maggior parte del tempo questi supposti guru lo passano a scrivere sui forum, a curare siti web dove spiegano quanto sono bravi a fare trading online e quanto si potrebbe guadagnare seguendo i loro corsi. Immancabile la foto di una villa lussuosa e di una fuoriserie. In qualche caso è presente la foto anche di una donna vistosa e sensuale come richiamo ulteriore. Inutile dire che si tratta di foto scaricate da internet. Inutile dire che la maggior parte di questi personaggi non naviga nell’oro…insomma, ci siamo capiti.

Conclusioni e consigli per il trading online

Se vuoi fare trading online con successo devi selezionare in modo accurato le fonti che utilizzerai per formarti e gli strumenti giusti, come ad esempio il broker. Se studi una buona guida e utilizzi un buon broker hai buone probabilità di guadagnare, diciamo che è un ottimo punto di partenza ma non è sufficiente. Perché la differenza nel trading online la puoi fare solo tu. Se riesci ad acquisire una mentalità vincente, a seguire la tua strada, ad andare fino in fondo sempre e comunque, allora i soldi arriveranno. Non tutti diventano ricchi con il trading online ma sicuramente coloro che operano bene guadagnano e anche bene.

Se invece hai una mentalità da perdente, pensi che tutto sia una truffa e che il mondo complotti contro di te, lascia perdere. Il tuo posto non è dietro un monitor a fare trading sui mercati finanziari internazionali da casa, il tuo posto è il divano. Accendi la tv e goditi il tuo programma preferito. Non diventerai ricco così ma almeno risparmierai al mondo le tue lamentele sui forum finanziari. Il trading online non è una truffa, sei tu che sei bacato dentro.

About the Author

Post a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Top